Attento evasore: non fai lo scontrino? Ti becchi la segnalazione sul web

Pubblicato il 11 Gennaio 2012 9:26 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2012 9:26

ROMA – Le tasse aumentano, l’evasione è alle stelle e così l’italiano si trasforma in finanziere sul web. I cittadini denunciano su appositi siti internet gli evasori, specialmente i commercianti che non emettono lo scontrino fiscale. In un articolo Repubblica racconta come i “finanzieri senza divisa” si autorganizzano per combattere questo fenomeno. C’è il gruppo su Facebook “Amici dello scontrino e della ricevuta fiscale”, in cui spesso compaiono oltre alla località il nome e l’indirizzo del commerciante evasore. Sui siti  Tassa.li e Evasori.info invece si indicano solo le località di chi ha truffato lo Stato.  I più disonesti sono i bar, seguiti da ristoranti, alimentari, servizi alla persona, i medici e dentisti.

L’iniziativa su Facebook fu lanciata lo scorso settembre dal giornalista e scrittore Luca Bottura, che nella sua rubrica Lateral di Radio Capital, spiegava: “Prima del governo Monti, dunque e prima di Cortina. L’idea mi è venuta da una frase di Giorgio Gaber, che diceva: “Non temo Berlusconi in sé, ma quanto c’è di Berlusconi in me”. Ecco, di fronte al carrozziere che mi dice 500 euro con ricevuta, 400 senza, come reagisco? Faccio il furbo anch’io? Ma poi posso lamentarmi se mia mamma deve fare una fila di cinque ore al Pronto soccorso e se gli asili restano senza maestre? La reazione è stata immediata. Abbiamo aperto il gruppo Facebook e ogni mattina, durante la trasmissione, arrivano fra le 50 e le cento adesioni”.

Anche l’esperienza del sito Evasori.it è precedente al governo di Mario Monti. Lo slogan del sito è “Chi evade deruba anche te” ed ha raccolto 345.553 segnalazioni pari ad un’evasione fiscale di 51.550.487 euro. Filippo Anelli, presidente dell’ordine dei medici di Bari, ha dichiarato a Repubblica: “Non fatturare è una pratica squallida, non coerente con i principi deontologici della professione medica, perché penalizza chi è già malato e non può neanche scaricare la fattura. I pazienti segnalino questi medici così potremo aprire un provvedimento disciplinare”.  Si consolino i commercianti onesti, perché il web condanna gli evasori ma celebra coloro che regolarmente emettono scontrino e fattura sul sito Nonevado, che all’utente dichiara: “Combatti l’evasione acquistando solo da aziende e professionisti onesti. Cercali nel nostro sistema e aiutaci a trovarne altri”. Per i cittadini anti evasione un piccolo promemoria: l’alternativa alla segnalazione sui siti ancor più d’impatto per il commerciante disonesto rimane sempre la denuncia alle Fiamme Gialle.