Udine. Finanza denuncia una società: “50 mln di ricavi occultati in Svizzera”

Pubblicato il 1 Giugno 2012 10:20 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2012 11:30

UDINE – Evitava di dichiarare il reale volume d’affari in Italia imputandolo a una societa’ svizzera, con sede in un Cantone ove il livello di tassazione e’ notevolmente inferiore a quello italiano. Lo ha scoperto Il Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Udine accertando che in sei anni di attivita’ una azienda friulana ha occultato ricavi per circa 50 milioni di euro.

I militari hanno dunque ‘riconfigurato’ in Italia il reale giro d’affari della societa’, attiva nel settore della compravendita di mobili e arredi, e denunciato alla Procura di Udine due persone con l’accusa di infedele dichiarazione dei redditi.

L’intera attivita’ economica, formalmente imputata alla societa’ elvetica, era di fatto gestita in Italia grazie alla struttura e al personale presente nella sede in provincia di Udine, dove avvenivano anche i processi decisionali relativi alla gestione commerciale e amministrativa; nei locali aziendali, inoltre, e’ stata rinvenuta la documentazione contabile relativa alle compravendite effettuate. L’attivita’ delle Fiamme Gialle ha consentito di riportare a tassazione in Italia il volume d’affari della societa’.