Fabrizio Frizzi, il funerale a Piazza del Popolo FOTO e VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 marzo 2018 18:04 | Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2018 19:14
funerale frizzi oggi

Fabrizio Frizzi, il funerale in diretta a Piazza del Popolo

ROMA – Si è svolto nella Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo a Roma il funerale di Fabrizio Frizzi, il celebre conduttore morto a Roma il 26 marzo.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Un lungo applauso è stato tributato dalle centinaia di persone che sono in Piazza del Popolo all’arrivo del feretro all’ingresso della Chiesa degli Artisti. C’è chi si è fatto il segno della croce e chi, in molti, hanno cominciato a correre avvicinandosi alla chiesa.

Clicca qui per vedere i video del funerale di Fabrizio Frizzi.

“Perdiamo un amico e un fratello. Gli diciamo addio e arrivederci. Lui ha ora raggiunto i suoi cari”. Così aprendo i funerali, don Walter Insero, che ha officiato la cerimonia nella Chiesa degli Artisti. Insero ha trasmesso il messaggio di vicinanza alla famiglia del conduttore e a tutta la Rai del vicario del Santo Padre Angelo De Donatis.

La prima lettura è stata letta da una commossa Milly Carlucci. Seduta la primo banco insieme all’amico di sempre Carlo Conti.

Si è chiuso con la poesiaAmicizia‘ di Jorge Luis Borges il funerale di Fabrizio Frizzi nella Chiesa degli Artisti a Roma. A leggerla un commosso Flavio Insinna che detto di voler utilizzare quelle parole “per ringraziarlo un’altra volta, ma non per l’ultima volta”. Subito prima Antonella Clerici e Carlo Conti hanno letto la preghiera degli artisti. Al termine della cerimonia don Walter Insero ha ringraziato tutti a nome della moglie Carlotta e di tutta la famiglia del conduttore. “Credo – ha detto – che Fabrizio dall’alto con il suo sorriso ci guardi e ci accompagni”.

Gerry Scotti: “Era un uomo unico”.

“Era un uomo unico, non eravamo amici perché non ci frequentavamo ma aveva tutte le caratteristiche per essere un buon amico”. Lo ha detto il conduttore Mediaset Gerry Scotti – entrando nella Chiesa degli Artisti.

Carlo Conti: “Fabrizio un fratello, non riesco a dire altro”.

“Per me era un fratello, non riesco a dire altro”. Lo ha detto Carlo Conti arrivato alla Chiesa degli Artisti dove alle 12.00 inizieranno le esequie di Fabrizio Frizzi. Tra gli altri volti noti già arrivati Simona Ventura, Anna Foglietta, Paola Cortellesi con il marito Riccardo Milani, Zoro, Paola Saluzzi, il grande amico Max Biaggi, Emanuela Aureli, Paolo Bassetti, Max Tortora, Marco Columbro e Flavio Insinna.

Fiorella Mannoia: “Lo amavano tutti”.

“Lo amavamo tutti, per questo sono qui”. Lo ha detto Fiorella Mannoia. La cantante inizialmente non era potuta entrare dall’ingresso laterale, insieme ad altri volti noti come Bianca Guaccero e Fiordaliso, perché la chiesa era già gremita, ma poi è riuscita a passare dall’entrata principale.

Le maestre della figlia Stella: “Era un padre sempre presente”.

“Un padre sempre presente nella vita della piccola Stella: una bimba sempre allegra, gioviale e piena di vita”. Tra i tanti che hanno partecipato ai funerali di Fabrizio Frizzi nella Chiesa degli Artisti in piazza del Popolo ci sono anche le due maestre di Stella Frizzi, Sara e Francesca. “Stella ha il sorriso del papà – spiega Sara – e la forza della mamma”. Le due maestre sono commosse e hanno quasi pudore a parlare. “Di Frizzi il ricordo più bello – racconta Francesca – è quello di Natale, quando Stella presentò la recita dell’intera scuola dell’infanzia e il padre si commosse”.

La nipote: “Sono sicura che zio ci guarda”.

“Sono sicura che zio da lassù ci guarda e ride, che è felice di tutto questo. Dobbiamo ricordarlo con gioia. Ci darà lui la forza per andare avanti, per un sorriso”. Lo ha detto Caterina Frizzi, nipote del conduttore.

Vicina di casa: “Mi fu vicino quando morì mio figlio”.

“Fabrizio mi è stato molto vicino quando mio figlio è morto, corse subito da noi”. A parlare è una vicina di casa di Fabrizio Frizzi, Teresa. “Noi viviamo in via Attilio Frigeri (nel quartiere della Balduina ndr) – spiega Teresa – dove Fabrizio ha vissuto con la sua famiglia da bambino e dove ancora oggi vive il fratello Fabio. Fabrizio era allegro sin da piccolo, lo conosco da quando aveva undici anni”.