Fabrizio Pasini: “Manuela Bailo è caduta dalle scale durante una lite”. Ma la autopsia smentisce

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 agosto 2018 10:02 | Ultimo aggiornamento: 23 agosto 2018 10:05
Fabrizio Pasini: "Manuela Bailo è caduta dalle scale durante una lite". Ma la autopsia smentisce

Fabrizio Pasini: “Manuela Bailo è caduta dalle scale durante una lite”. Ma la autopsia smentisce (Foto Ansa)

BRESCIA – “C’è stato un litigio in casa con Manuela Bailo, si sono spinti e la giovane è caduta dalle scale”: [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] questa la versione di Fabrizio Pasini dell’omicidio della giovane impiegata della Uil di Nave (Brescia) uccisa il 28 luglio scorso.

Ma si tratta di una ricostruzione che cozzerebbe con i risultati della autopsia, anticipati da Brescia Today, secondo i quali Manuela sarebbe morta soffocata. Non si esclude, quindi, che Pasini possa averla strangolata, anche perché la frattura alla testa dovuta alla caduta non sarebbe stata letale.

Matteo Scapaticci, avvocato di Pasini, reo confesso dell’omicidio della sua ex amante, ha parlato di pentimento del suo assistito: “Il reato contestato prevede la colpa o la preterintenzione, le indagini non sono ancora concluse ed è una vicenda da ricostruire. Pasini da domenica si è reso conto di quello che ha fatto e sta mostrando pentimento. È consapevole della gravità della situazione”.

Nel frattempo la Uil ha sospeso, avviando la procedura per l’espulsione definitiva, Pasini, dipendente insieme a Manuela Bailo del Caf Uil. Il sindacato ha diffuso una nota nella quale sottolinea come “la notizia dell’assassinio di Manuela, dipendente del Caf Uil di Brescia, ha gettato noi tutti nello sconforto. Mai avremmo immaginato – si legge ancora nella nota – che un nostro attivista potesse essere capace di un così efferato delitto. La categoria lo ha sospeso immediatamente e ora sara’ attivata la procedura per l’espulsione definitiva dall’Organizzazione”.