Su Facebook festeggia la maternità e tagga il nome dell’amico… che la denuncia: “Non è figlio mio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 maggio 2018 14:06 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2018 14:06
Su Facebook festeggia la maternità e tagga il nome dell'amico... che la denuncia per diffamazione

Su Facebook festeggia la maternità e tagga il nome dell’amico… che la denuncia per diffamazione

ROMA – Attenzione a come socializzate esperienze e eventi della vostra vita, Facebook può rivelarsi una trappola (anche senza bisogno di dati trafugati). Quello che è successo recentemente a Vicenza può essere istruttivo. Nel 2016, J.D.G., 29 anni, ha salutato la nascita del suo primo figlio, di padre ignoto. Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui Felice postò la foto del neonato unita al suo commento in cui si dichiarava “innamorata“. Quindi taggò per primo il nome di un suo amico, A. M., 42enne di Longare.

Il quale, messi insieme neonato, “innamorata” e tag nominale, ha capito che il post alludeva proprio a lui come padre del bambino. Perlomeno ha pensato che gli utenti potessero fare la stessa considerazione. E non l’ha presa per niente bene. E infatti denunciò immediatamente la donna, per diffamazione aggravata. J.D.G. si è difesa parlando di uno spiacevole e non voluto equivoco.

“Innamorata”, sostiene, è riferito al suo amore per il nuovo arrivato, nulla di più. Quanto al tag, il fatto che A. M. fosse finito al primo posto è solo questione di ordine alfabetico, altri amici sono stati taggati. Sarà, ma intanto a provare la sua innocenza dovrà essere un tribunale.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other