Napoli, falsi collaudi in cambio di tangenti: 7 arresti, anche tra i dipendenti del Genio

Pubblicato il 11 Gennaio 2011 12:14 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2011 12:14

Facevano falsi collaudi su costruzioni edili in cambio di tangenti: per questo sette persone sono state arrestate a Napoli. Si tratta di dipendenti degli uffici del Genio Civile partenopeo ed ingegneri, ritenuti responsabili, a seconda delle posizioni, di associazione per delinquere finalizzata alla falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici ed alla corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio.

Durante le indagini è emersa una consolidata pratica di rilascio di certificati di collaudo per fabbricati di recente o vecchia costruzione con l’apposizione delle firme di ingegneri di volta in volta investiti senza che questi avessero mai curato la redazione degli atti né proceduto ai collaudi.

I militari dell’Arma hanno accertato la produzione dei certificati falsi (principalmente “relazioni geologiche”, “certificati di collaudo” e “relazioni a struttura ultimata”) tramite compiacenti dipendenti del Genio Civile e ingegneri che nella veste di pubblici ufficiali, in cambio di denaro, attestavano falsamente il rispetto della normative di settore.