Falso medico al pronto soccorso dell’ospedale di Nocera Inferiore

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 dicembre 2016 6:30 | Ultimo aggiornamento: 3 dicembre 2016 7:46
Falso medico al pronto soccorso dell'ospedale di Nocera Inferiore

Falso medico al pronto soccorso dell’ospedale di Nocera Inferiore

NOCERA INFERIORE (SALERNO) – Falso medico al pronto soccorso. Per quasi quattro anni, denuncia La Città di Salerno, un fisioterapista avrebbe utilizzato la password e il computer del primario del pronto soccorso dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore (Salerno) e firmato referti. Tutto questo senza aver mai studiato medicina.

La sua presenza sarebbe servita a coprire la carenza di organico, soprattutto durante i turni notturni, nonostante fosse sprovvisto di qualsiasi requisito per stare in reparto.

Sul suo caso, come su quello di altri sei o sette camici bianchi, l’inchiesta della Procura di Salerno sarebbe ad una fase decisiva. Nei giorni scorsi, riferisce la Città di Salerno, è stato ascoltato il direttore generale dell’Asl Antonio Giordano, che potrebbe essere chiamato a rispondere di queste condotte nonostante non fosse ancora in carica quando i fatti si sono verificati.

Racconta il quotidiano salernitano:

L’indagine, partita dopo un blitz estivo notturno del direttore sanitario facente funzioni, Mario Salucci, sta andando avanti. I magistrati sono a lavoro. Sulle loro scrivanie numerosi documenti. Oltre a verificare il ruolo del giovane, sprovvisto di qualsiasi requisito per stare in reparto, non avrebbe avuto nemmeno l’attestato di frequenza volontaria, i giudici stanno approfondendo le posizioni di almeno altri sei o sette camici bianchi.

I magistrati avrebbero delle foto del sedicente medico mentre operava al pc e le schermate del computer con i dati del primario. E tutti, secondo l’accusa, avrebbero saputo che il fisioterapista usava il computer del primario.