Famiglia-lavoro? L'80% degli italiani non riesce a conciliare

Pubblicato il 11 Novembre 2011 12:54 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2011 13:03

ROMA, 11 NOV – L'80% dei lavoratori italiani pensa che la propria azienda non favorisca la conciliazione famiglia-lavoro. Si tratta di una percentuale piu' alta rispetto alla media mondiale, che si attesta sul 61%. E' quanto emerge da una ricerca presentata oggi a Roma durante un convegno sulla famiglia e le imprese, promosso in collaborazione con il Consorzio Elis.

La ricerca, sviluppata in tutto il mondo, ha coinvolto 5.449 partecipanti; 569 in Italia (76% uomini, 24% donne), con un'eta' media di 43 anni. Il 41% delle donne rispetto al 62% degli uomini ha dichiarato di avere responsabilita' manageriali. Per quanto riguarda eventuali ''ostacoli'' nella conciliazione casa-ufficio, 8 lavoratori nostrani su 10 hanno ammesso di percepirli occasionalmente (60%) o sistematicamente (20%) all'interno della propria azienda.

Dalla ricerca pero' risulta che ''un'impresa flessibile e familiarmente responsabile (Ifr) porta gli impiegati a un maggior coinvolgimento nel raggiungimento dei risultati e a un miglior clima organizzativo''. Sull'introduzione di questi sistemi ''l'Italia e' in ritardo rispetto alla media europea''. Basti pensare che nel Belpaese, dovendo dare un giudizio sul proprio supervisore, ''solo il 18% degli uomini e il 14% delle donne lo ritiene un eccellente modello di conciliazione. Nel mondo sono invece il 38% degli uomini e del 42% delle donne''.

''In Italia – ha sottolineato il responsabile del dipartimento manageriale di Consel- Consorzio Elis, Ugo Papagni, presentando la ricerca – gli strumenti per la conciliazione casa-lavoro sono in linea con la media mondiale, ma nelle aziende mancano ancora l'accesso all'informazione, raggiungibile solo per il 15% degli uomini e il 13% delle donne (rispettivamente del 37% e 38% la media mondiale), e la formazione sulla cultura del bilanciamento: la percepiscono solo l'11% degli uomini e il 12% delle donne (37% e 35%)''. Inoltre ''solo il 34% degli uomini e il 29% delle donne in Italia e' convinto che conciliare la famiglia con il lavoro non portera' a conseguenze per il lavoro. La media mondiale e' in generale, tra uomini e donne, del 50%''.