Fano, insulta e mima sgozzamento ai vigili urbani che lo avevano fermato: condannato immigrato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2018 14:15 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018 14:15
fano immigrato vigili

Fano, insulta e mima sgozzamento ai vigili urbani che lo avevano fermato: condannato immigrato

FANO – I vigili urbani lo avevano fermato perché viaggiava contromano in bicicletta ma lui, un immigrato senegalese, non aveva gradito quel semplice controllo. Alla richiesta di documenti, lo straniero è andato in escandescenza ed ha iniziato ad insultare gli agenti con epiteti come “bastardi” e “razzisti”. Parole dure che hanno portato il senegalese prima a beccarsi una denuncia e poi a sostenere un processo.

I vigili, inoltre, affermano che lo straniero avrebbe anche detto “la vostra divisa non vale niente”, rifiutandosi di mostrare i documenti. Ma a rendere ancor più grave la posizione del senegalese è il fatto che, durante la discussione, in modo decisamente minaccioso, si sarebbe passato il dito sul collo mimando l’azione di uno sgozzamento.

Lunedì scorso, l’extracomunitario, dopo il rito abbreviato è stato condannato a 4 mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale e minacce.