Fano, scende dall’auto coi pantaloni calati e tenta di violentare una giovane mamma davanti ai figli

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 agosto 2018 11:52 | Ultimo aggiornamento: 22 agosto 2018 11:52
Fano, scende dall'auto coi pantaloni calati e tenta di violentare una giovane mamma davanti ai figli

Fano, scende dall’auto coi pantaloni calati e tenta di violentare una giovane mamma davanti ai figli

FANO (PESARO E URBINO) – E’ sceso dall’auto, si è calato i pantaloni e ha abbracciato una giovane mamma di 27 anni, di oltre trent’anni più giovane di lui, tentando di palpeggiarla. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Tutto questo davanti ai figli piccoli della donna. E’ accaduto la sera di lunedì 20 agosto intorno alle 22 a Fano (Pesaro e Urbino).

L’uomo, un pensionato di 65 anni sposato e con figli, nessun precedente penale, è stato poi arrestato con l’accusa di tentata violenza sessuale e violazione di domicilio, dal momento che si è introdotto nella casa della sua vittima. Secondo quanto riferisce il Resto del Carlino agli investigatori ha detto di non sapere che cosa gli sia preso.

Dopo quel tentato stupro l’uomo è stato prima fermato con un ceffone dalla ragazza e poi bloccato dal marito di lei, giunto nel frattempo dopo aver sentito le urla della moglie.

Quando sono arrivati i carabinieri l’uomo era completamente assente rispetto a quel che gli veniva contestato, scrive il Resto del Carlino. E’ stato quindi riportato a casa, ai domiciliari. Oggi, 22 agosto, è prevista la convalida dell’arresto e il processo per direttissima.

L’avvocato difensore Lucia Mosca ha detto al Resto del Carlino: “Il mio assistito è sotto choc e non sa spiegarsi cosa gli sia successo. Non conosceva la donna né l’aveva mai vista prima. Il primo a non credere a ciò che è accaduto è proprio lui”.