Fara Novarese, uccide l’ex moglie poi va dai Carabinieri e si costituisce

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Giugno 2020 19:54 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2020 19:54
carabinieri foto ansa

Fara Novarese, uccide l’ex moglie poi va dai Carabinieri e si costituisce (foto Ansa)

NOVARA – Fara Novarese, uccide l’ex moglie poi va dai Carabinieri e si costituisce .

Una donna di circa 57 anni è stata trovata morta nella sua abitazione a Fara Novarese, comune nella bassa Sesia.

Secondo le prime ricostruzioni sarebbe stata strangolata dall’ex marito al termine di un litigio.

Indagano i Carabinieri.

E’ stato lo stesso presunto autore del femminicidio di Fara Novarese, un uomo di 63 anni, a presentarsi nel pomeriggio di oggi, domenica 14 giugno, alla caserma dei Carabinieri del paese, dichiarando ai militari di aver ucciso, al culmine di un litigio, la donna con cui aveva convissuto in passato.

I Carabinieri, recatisi nell’abitazione della donna, hanno trovato il suo corpo senza vita. L’uomo è in questo momento interrogato presso la stazione dei Carabinieri dagli uomini del comando provinciale di Novara.  

Roma, ex guardia giurata uccide la moglie e ferisce il figlio

La tragedia avviene poche settimane dopo quella avvenuta a Roma nel quartiere Primavalle. 

Nicola Russo, ex guardia giurata di 67 anni, ha ucciso a coltellate e colpi d’arma da fuoco la ex moglie, Gerarda di Gregorio, di 63 anni, e ferito il figlio di 44 anni. Poi si è tolto la vita.

Tragedia a Roma, nel quartiere Primavalle. Nicola Russo, ex guardia giurata di 67 anni, ha ucciso a coltellate e colpi d’arma da fuoco la ex moglie, Gerarda di Gregorio, di 63 anni, e ferito il figlio di 44 anni. Poi si è tolto la vita (fonte: Agi).