Farmacie chiuse il 26 luglio: protestano contro i tagli del governo Monti

Pubblicato il 25 luglio 2012 12:52 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2012 14:04
Farmacie chiuse il 26 luglio contro la spending review

(LaPresse)

ROMA – Farmacie chiuse il 26 luglio. Una serrata dei farmacisti per protestare contro i tagli previsti dalla spending review. Le rassicurazioni del ministro della Salute Renato Balduzzi non sono bastate. L’ansia dei farmacisti per i tagli non è stata placata e ora le serrande rimarranno abbassate per un intera giornata.

Ad annunciare la serrata Annarosa Racca, presidente di Federfarma, che ha comunque assicurato che le farmacie di turno resteranno aperte. Apertura necessaria, poiché sarebbe impossibile ed impensabile lasciare i cittadini privi di farmaci, spesso necessari per garantirne la salute.

Per trovare la farmacia più vicina e gli orari clicca qui.