Farmacie su internet, a settembre anche in Italia: solo medicinali da banco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 giugno 2015 15:21 | Ultimo aggiornamento: 30 giugno 2015 15:21
Farmacie su internet, a settembre anche in Italia: solo medicinali da banco

Farmacie su internet, a settembre anche in Italia: solo medicinali da banco

ROMA – Le farmacie “in carne e ossa” si trasferiranno, se ne faranno domanda, anche online. Anche l’Italia, come il resto d’Europa, si organizza per accogliere una disposizione europea che prevede la nascita di farmacie in rete, cosa che dovrebbe scoraggiare quelle illegali, dove si vende di tutto. L’Italia ha deciso di vedere online solo i medicinali per i quali non è prevista la ricetta medica e l’operazione dovrebbe partire fra tre mesi.

Dall’1 luglio farmacie e parafarmacie possono attrezzarsi e fare domanda a Comune e Regione. Una volta ottenuta l’autorizzazione le farmacie otterranno un bollino e saranno incluse nell’elenco del ministero della Salute in modo da distinguersi rispetto ai normali siti di e-commerce dove già oggi si acquistano soprattutto prodotti di dermocosmesi, igiene e qualche medicinale da banco. La vendita online non comporterà prezzi più bassi e i farmacisti non credono molto nell’iniziativa.

“Credo che l’e-commerce verrà utilizzato poco in Italia – commenta il presidente dell’Ordine dei farmacisti della Liguria, Giuseppe Castello, intervistato da La Stampa – dove le farmacie sono presenti sul territorio in modo capillare. Quasi sempre chi va in farmacia per acquistare uno sciroppo per la tosse, un’aspirina per l’influenza o un antidolorifico, ne ha bisogno subito e non può aspettare che un corriere gli consegni un farmaco dopo uno o due giorni. Secondo me, ci saranno ben poche adesioni”.