Fase 2 Ferrara, sindaco firma ordinanza: riapertura negozi già dall’11 maggio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2020 0:29 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2020 0:51
Fase 2 Ferrara, sindaco leghista riapre negozi dall'11 maggio

Fase 2 Ferrara, sindaco leghista riapre negozi dall’11 maggio (Foto archivio ANSA)

FERRARA – Negozi aperti già l’11 maggio nella fase 2 per l‘emergenza coronavirus a Ferrara, con una settimana di anticipo rispetto al resto d’Italia.

Il sindaco leghista Alan Fabbri ha annunciato che firmerà l’ordinanza per la riapertura anticipata dei negozi dopo il lockdown.

“Vogliamo dare fiducia ai ferraresi  e respiro alle tante realtà commerciali che rischiano di uscire in ginocchio da questo lockdown”, dice il sindaco.

“Siamo certi che i ferraresi sapranno gestire nel migliore dei modi questa opportunità, aggiunge.

L’ordinanza di Fabbri permetterà a tutti i negozi di riprendere la vendita, rispettando tutte le norme di sicurezza sanitaria previste per gli esercizi commerciali già aperti.

Potrà entrare solo un componente del nucleo familiare, si potrà restare nel negozio per il tempo strettamente necessario all’acquisto.

Dovranno essere adottate misure che garantiscano il contingentamento degli ingressi, con il rigoroso rispetto del distanziamento di un metro e del divieto di ogni forma di assembramento all’interno e all’esterno dei locali.

Da subito, i negozianti potranno accedere ai locali per pulizia e sanificazione.

Il sindaco spiega: “Riteniamo sbagliato penalizzare alcune categorie merceologiche rispetto ad altre”.

E aggiunge: “Grazie alle scelte amministrative e sanitarie messe in campo fino ad ora e grazie anche agli sforzi e ai sacrifici dei ferraresi che hanno rispettato in modo attento tutte le regole, la nostra città e la nostra provincia sono tra quelle con una minore diffusione del contagio da Coronavirus in Emilia-Romagna”.

“Anche per questo vogliamo fare un passo in avanti verso il ritorno alla normalità”, dice.

E conclude: “Adesso è il momento di ripartire: così come abbiamo anticipato le chiusure, ora vogliamo anticipare la possibilità di riaprire”. (Fonte: ANSA)