Fase 2 trasporti e distanze: in aereo almeno un metro. Su bus e metro solo seduti

di Alessandro Avico
Pubblicato il 22 Aprile 2020 12:05 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2020 18:15
Fase 2 trasporti e distanze: in aereo almeno un metro. Su bus e metro solo seduti

Fase 2 trasporti e distanze: in aereo almeno un metro. Su bus e metro solo seduti

ROMA – Fase 2 trasporti e distanze: come si viaggerà.

In aereo distanza di almeno un metro l’uno dall’altro, quindi posti vuoti intorno.

Sugli autobus solo posti a sedere, uno sì e uno no: vietato stare in piedi (così come in metropolitana) per evitare di attaccarsi ai corrimano.

Sui treni anche distanza di almeno un metro tra passeggeri e tra passeggeri e personale ferroviario, con una riduzione dei posti disponibili per evitare che le persone stiano vicine l’una all’altra.

Ovviamente sempre tutti con guanti e mascherine, poi rispettare il distanziamento, mentre i vari comuni provvederanno alla sanificazione dei mezzi di trasporto.

Insomma, il concetto principale della mobilità della fase 2 dell’emergenza coronavirus, qualsiasi mezzo di trasporto si usi, è “mantenere le distanze”.

Dove possibile, dovranno essere installati dispenser con soluzioni disinfettanti per i passeggeri, che dovranno avere adeguate protezioni (mascherine e guanti).

Per il trasporto viaggiatori potrà essere contingentata la vendita di biglietti per rispettare la distanza di almeno un metro fra le persone. 

Come si andrà in autobus nella fase 2.

Sugli autobus del trasporto pubblico locale deve essere assicurata la distanza di un metro fra i passeggeri, non sarà più possibile appendersi ai corrimano restando in piedi, a bordo si dovrà stare seduti, uno sì e uno no, indossando la mascherina.

I passeggeri devono salire usando le porte posteriori e centrali e saranno necessari tempi idonei di salita e discesa per evitare il contatto fra i passeggeri.

Come si andrà in aereo.

In aereo distanza di almeno un metro e anche qui biglietti contingentati per osservare tra i passeggeri la distanza, quindi a bordo la mascherina è obbligatoria e il posto accanto ad ognuno sarà lasciato vuoto, tranne se si vola con un familiare o con un minore.

Si sta puntando anche alla separazione dei passeggeri tramite l’eliminazione dei posti intermedi e allo studio c’è, inoltre, una sorta di scudo di plastica per separare i passeggeri. 

Treni e taxi.

Anche in treno e nelle aree di attesa delle stazioni ci sarà la distanza di almeno un metro. I posti a bordo saranno ridotti, soprattutto per i treni a lunga percorrenza. 

Regole stringenti anche per i taxi, dove è vietato sedere accanto al conducente, mentre sul sedile posteriore potranno salire solo due passeggeri. Diventerà obbligatorio un divisorio in plexiglass. (Fonti Sole 24 Ore e Corriere della Sera).