Il Fatto: “Dirigente Rai cade dalla bici. Risarcito per 500mila €, corre ancora”

Pubblicato il 25 agosto 2012 15:25 | Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2012 15:29
Gianfranco Comanducci

Gianfranco Comanducci (LaPresse)

ROMA – Il vicedirettore generale Rai Gianfranco Comanducci cadde dalla bici e fu risarcito per 500 mila euro. Un maxi risarcimento corrisposto per un’invalidità permanente, scrive il Fatto Quotidiano, di “un certo rilievo”. Nulla di strano, anzi. Comanducci, che nel suo ruolo di dirigenza Rai si occupa di assicurazioni, sa bene cosa gli spetta per il danno subito. Ma una notizia del 22 agosto 2012 pubblicata sul Messaggero, scrive il Fatto Quotidiano, parla di Comanducci in vacanza nell’Argentario che sulla sua bici tiene testa allo sportivo Matteo Marzotto e all’ex ciclista Max Lelli per quasi 3 ore al giorno. Uno sforzo fisico che secondo il Fatto Comanducci, per il danno certificato, forse non potrebbe compiere.

Leggendo la notizia del Mesasggero il Fatto Scrive:

“Qualcosa non torna. L’omonimo di Comanducci pedala per tre ore senza sosta? È un atleta molto allenato? Sfida un ex ciclista in Maremma, un tipo tosto che s’è fatto 14 Tour de France? Speriamo per Comanducci che non sia lo stesso Comanducci. Tanto per capire, proviamo a contattare il vicedirettore generale che, direttamente al telefono e tramite l’ufficio stampa, non smentisce e non commenta: “Privacy”.”

Una coincidenza viene poi sollevata dal Fatto che riguarda la posizione di dirigente Rai di Comanducci ed il risarcimento per il suo infortunio. Fondiaria, la compagnia che lo ha risarcito per l’incidente in bici, era la stessa compagnia assicuraativa di Viale Mazzini. Dopo il risarcimento a Comanducci, scrive il Fatto, ” la stessa compagnia disdice unilateralmente il contratto”.

Ora Comanducci, scrive il quotidiano, deve trovare una nuova assicurazione per i dirigenti Rai, ma questo costerà il 30% in più a Viale Mazzini. Il Fatto scrive:

Il giochino costa a viale Mazzini il 30 per cento in più, visti i precedenti (e i casi stile Comanducci), la nuova compagnia aumenta il prezzo. Interpellato anche per chiarire questa curiosa coincidenza, l’ufficio stampa Rai fa sapere: “Come si può verificare dal bando di gara, l’andamento del rapporto premi-sinistri degli ultimi anni è stato sfavorevole per la compagnia di assicurazione”. Quanti Comanducci ci sono in Rai? Oltre il Comanducci che s’aggira per l’Argentario e la Maremma con un’invalidità permanente?”.