Fatture false mentre era in cella

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2014 15:10 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2014 15:11
Fatture false per prestazioni inesistenti. Mentre era in cella

Fatture false per prestazioni inesistenti. Mentre era in cella

ROMA – L’imprenditore edile era in carcere per evasione fiscale, ma i suoi clienti continuavano a farsi fatture false di prestazioni inesistenti. Merito di un meccanismo tanto rodato da essere diventato ormai automatico. Peccato che l’imprenditore che avrebbe dovuto firmare le fatture era dietro le sbarre. E il fisco l’ha scoperto.

L’imprenditore è un evasore totale, uno dei 121 italiani denunciati dalla Guardia di Finanza che non hanno mai presentato una dichiarazione dei redditi. Un giro di società cartiere, cioè di società che emettevano fatture false, per milioni di euro.