Fausto Biloslavo, conferenza al dipartimento di Sociologia di Trento: scoppia il caos all’Università

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Ottobre 2019 11:19 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2019 11:19
Il caos davanti al dipartimento di Sociologia di Trento, Ansa

Il caos davanti al dipartimento di Sociologia di Trento (foto Ansa)

ROMA – Alta tensione nel pomeriggio di mercoledì 30 ottobre davanti al dipartimento di Sociologia, a Trento, dove i ragazzi del collettivo Hurriya hanno bloccato con una catena una delle porte d’ingresso della facoltà per protestare contro un incontro tenuto dal giornalista Fausto Biloslavo, firma e reporter di guerra del Giornale, sulla situazione in Libia.

Si tratta del secondo incontro programmato con Biloslavo, dopo che il primo di due settimane fa era stato annullato per proteste da parte di un gruppo di contestatori. A fronteggiarsi tra il dipartimento di sociologia e giurisprudenza alcuni studenti del collettivo Hurriya e un gruppo di studenti di centrodestra.

A poche ore dall’inizio dell’incontro – come racconta anche il Corriere della Sera – lungo via Verdi si è fatta avanti una schiera di studenti di centrodestra tra cui alcuni militanti di Casapound, esponenti dell’ex associazione universitaria Atreju, diversi membri della Lega Giovani — che ancora nel corso del pomeriggio avevano provveduto a distribuire volantini “contro i brigatisti in università” — Francesco Barone dei Giovani Fratelli d’Italia e il consigliere provinciale Devid Moranduzzo.

La tensione si è poi spostata all’interno del dipartimento di Sociologia, dove una decina di contestatori, non studenti, hanno iniziato ad urlare e fischiare fuori dall’aula Bruno Kessler, dove era in programma l’incontro con Biloslavo. Dopo altri momenti di tensione, l’incontro è poi iniziato regolarmente. 

Qui la cronaca (con video) di quanto accaduto del Giornale.

Fonte: Il Giornale, Il Corriere della Sera, Ansa.