Fausto Filippone “spinse la moglie Marina Angrilli dal balcone”, dice l’autopsia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 maggio 2018 21:41 | Ultimo aggiornamento: 23 maggio 2018 8:22
Fausto Filippone "ha spinto la moglie Marina Angrilli dal balcone", secondo la autopsia

Fausto Filippone “ha spinto la moglie Marina Angrilli dal balcone”, secondo la autopsia

CHIETI  –  Fausto Filippone non avrebbe ucciso solo la figlia Ludovica, di 10 anni, ma anche la moglie, Marina Angrilli, morta dopo una caduta dal balcone.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Secondo quanto emerso dall’esito dell’autopsia eseguita sul corpo della donna all’obitorio di Chieti, infatti, per tipologia di lesioni e di traiettorie la donna non si sarebbe suicidata e non sarebbe nemmeno caduta accidentalmente. Escluso anche il malore o una colluttazione: Marina Angrilli sarebbe stata spinta giù.

Oltre a ricostruire quanto accaduto nell’appartamento, è ancora tutto da individuare un possibile movente. Al momento, gli unici dati certi, secondo quanto ricostruito, sono il cambiamento caratteriale e lo stato di tristezza dell’uomo, sopraggiunti in seguito alla morte della madre, avvenuta ad agosto scorso. Non si tratta, però, di problemi psichici documentati.

Dopo aver ascoltato i parenti della famiglia Filippone, si continua a lavorare a 360 gradi per definire il contesto in cui è maturata la tragedia. Secondo le testimonianze e dagli elementi raccolti dagli investigatori della Mobile, non sembra che nella famiglia e nella relazione tra i due coniugi ci fossero problemi. Tutto, infatti, porta a pensare ad una famiglia unita, che ha fatto attività insieme fino ai giorni precedenti. Non sono emersi comportamenti o episodi anomali che possano motivare la tragedia di domenica. (

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other