Fecondazione eterologa, prime gravidanze per tre coppie italiane

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Luglio 2014 15:48 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2014 17:16
Fecondazione eterologa, prime gravidanze per tre coppie italiane

Fecondazione eterologa, prime gravidanze per tre coppie italiane

ROMA – Tre coppie italiane potranno avere un figlio grazie alla fecondazione eterologa. Gli interventi sono stati effettuati a Roma e Milano il giorno dopo la pubblicazione, in Gazzetta Ufficiale, delle motivazioni della sentenza della Corte Costituzionale che ne ha fatto cadere il divieto, lo scorso 19 giugno. La notizia arriva insieme a quella delle perquisizioni alla clinica Matris di Milano, una di quelle che ha effettuato la fecondazione eterologa, da parte dei Nas inviati dal ministero della Salute per verificare le modalità con cui è stato eseguito l’intervento, dal momento che mancano ancora le linee guida.

Il divieto alla fecondazione eterologa, cioè con gameti di un donatore esterno alla coppia, era previsto dalla legge 40 del 2004 sulla procreazione assistita. A riguardo la Corte Costituzionale è stata chiara: non c’è vuoto normativo e per le coppie sterili è un diritto poter accedere a tecniche mediche con donazione di gameti.

Secondo i dati della Società europea di riproduzione assistita (ESHRE) riferiti al 2010, le coppie italiane hanno rappresentato il 31% di tutte quelle costrette a viaggi all’estero per poter effettuare la fecondazione eterologa. Il costo di questi viaggi varia dai 2.500 euro in Ucraina fino agli 8.000 della Spagna, dove il 63% delle coppie che ricorre alla fecondazione è italiano.