“Federico Aldrovandi, la foto è falsa”: Giovanardi indagato per diffamazione

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2013 20:23 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2013 20:24

aldrovandi-sangueFERRARA – La foto di Federico Aldrovandi all’obitorio, con la testa appoggiata su un lenzuolo macchiato di sangue? Non è veritiera. Questo hanno sostenuto in diverse occasioni il senatore Pdl Carlo Giovanardi, l’ex senatore ora in Fratelli d’Italia Alberto Balboni e il segretario nazionale del Coisp, sindacato di polizia, Franco Maccari. Ora la procura di Ferrara ha aperto un fascicolo per diffamazione sui tre, diffamazione nei confronti di Patrizia Moretti. La mamma di Federico Aldrovandi, morto a Ferrara nel 2005 dopo un controllo da parte di alcuni agenti di polizia, si è sentita infatti offesa dalle posizioni assunte pubblicamente da Giovanardi, Balboni e Maccari.

Era stata la stessa Moretti a sporgere querela dopo il sit in organizzato dal Coisp a sostegno dei 4 agenti condannati sotto le finestre del Comune di Ferrara per il quale lavora la donna. Patrizia era scesa in strada e, in una silenziosa protesta, aveva portato con sé la foto ingrandita che ritraeva il figlio morto, così come l’hanno potuto vedere i parenti all’obitorio.

Maccari aveva detto che la foto “non è stata ammessa in tribunale perché non veritiera”, e Balboni aveva aggiunto che “la foto non corrisponde alla verità”, ed era stata usata dalla stampa “per una campagna di disinformazione ma è una falsificazione della realtà”. Due giorni più tardi il senatore Giovanardi intervenendo alla trasmissione radiofonica La Zanzara aveva affermato che la macchia rossa sulla foto non era sangue “ma un cuscino”.