Federico Zini-Elisa Amato, una testimone: “Ho sentito gli spari. Poi lui ha iniziato a prenderla a calci…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 maggio 2018 13:00 | Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2018 14:51
Federico Zini-Elisa Amato, una testimone: "Ho sentito gli spari. Poi lui ha iniziata a prenderla a calci..."

Federico Zini-Elisa Amato, una testimone: “Ho sentito gli spari. Poi lui ha iniziata a prenderla a calci…”

PISA – “Ho sentito distintamente tre colpi di pistola [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. Ho guardato l’orologio, erano le 3,05. Mi sono precipitata sul terrazzo e ho visto tutta la scena”. A parlare è una giovane donna che abita proprio davanti alla casa di Elisa Amato, la giovane uccisa dall’ex fidanzato Federico Zini.

“Quando mi sono affacciata – racconta Martina C. – Li ho visti per strada. O meglio, c’era lui che si agitava intorno a una persona a terra, penso fosse lei, accanto alla macchina. La prendeva a calci ,si agitava. Poi l’ha presa e l’ha messa a forza in macchina facendola passare dalla parte del guidatore. Non pensavo che fosse morta, pensavo che andassero via per chiarirsi. Ora mi chiedo che cosa avrei potuto fare”.

“Prima di andare via – racconta ancora la testimone – Lui è sceso dalla macchina ed è andato a raccogliere qualcosa per terra (forse i bossoli, forse il telefono cellulare, ndr). Poi è risalito e si è allontanato senza fretta. Anche per questo ho pensato che non fosse successo nulla di irreparabile”.