Federnuoto, 228mila euro per la mensa in 16 mesi per il solo Polo di Ostia

Pubblicato il 8 ottobre 2012 9:25 | Ultimo aggiornamento: 8 ottobre 2012 9:28

ROMA – Più di 220mila euro in sedici mesi. Tanto ha speso la Federazione italiana nuoto per il solo servizio mensa per i suoi atleti del Polo natatorio di Ostia secondo le fatture riportate da Repubblica. Servizio mensa in convenzione con il ristorante Il Pescatore del litorale romano. Numeri considerevoli che ora sono al centro di una disputa tra l’attuale presidente della Federazione, Paolo Barelli, senatore Pdl, e il suo sfidante Giorgio Quadri nel prossimo rinnovo delle cariche presidenziali delle 45 federazioni affiliate al Coni.

Spulciando nei conti è venuto fuori il polo di Ostia ha speso, dal 19 gennaio 2011 al 21 maggio 2012, 228.380 euro per la mensa al Pescatore. Considerando che le spese, sostiene la federazione nuoto, ammontano a 12 euro per ogni atleta e 15 per i ragazzi della pallanuoto, significa che il ristorante in 16 mesi ha ospitato 19mila atleti. Davvero troppi, secondo Quadri che si è rivolto al Coni. Su Repubblica qualche esempio di fattura: in tutto sono stati 110 i conti in favore della federazione. Il 2 febbraio scorso, ad esempio, la Federnuoto ha pagato 17.680 euro per undici tavoli. Il che vuol dire che, tenendo per buono il prezzo di 12 euro ad atleta, al Pescatore sarebbero transitati 1473 atleti solo in quel giorno d’inverno. E il ristorante ha una capienza di 400 persone.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other