Fedez pedinato per 15 minuti da un Suv? Chiama la polizia, era un investigatore privato

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2020 15:16 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2020 17:17
Codacons denuncia Fedez per "beneficenza show": meglio il calendario con le donne svestite?

Fedez pedinato per Codacons denuncia Fedez per “beneficenza show”: meglio il calendario con le donne svestite? (Foto Ansa)

Fedez pedinato da un Suv per 15 minuti? E’ giallo a Milano per il presunto inseguimento del marito di Chiara Ferragni che, nella serata di giovedì 26 novembre, ha chiesto l’intervento di una volante della polizia. 

Siamo a CityLife, quartiere esclusivo di Milano dove abitano i “Ferragnez”. Il rapper stava rientrando a casa quando ha notato una Bmw X6 che lo seguiva. Ha quindi avvisato a casa della sospetta situazione in cui si trovava. Erano le 22.38 quando dal cellulare del suo bodyguard, che non era con lui, è partita la telefonata al commissariato.

Quando gli agenti hanno raggiunto le due auto, Fedez è scattato fuori e si è avvicinato al Suv. “Perché mi segui?”, avrebbe chiesto al conducente per poi, secondo il racconto di Repubblica, tirargli uno schiaffo. 

Fedez pedinato, chi c’era alla guida del Suv?

Alla guida della Bmw c’era un diciannovenne salentino che, in un primo momento, agli agenti avrebbe spiegato di abitare nella stessa zona e di stare semplicemente cercando parcheggio.

Quindi, una volta invitato a scendere dalla vettura, ha dovuto premettere: “Sono armato”. Motivo? Il giovane sarebbe un investigatore privato che lavora in una agenzia internazionale specializzata in sicurezza aziendale. Il padre è il titolare. La pistola era quindi regolarmente detenuta.

Ma il mistero si infittisce quando il diciannovenne cambia versione e dice ai poliziotti che sarebbe stato lo stesso Fedez a chiedergli di seguirlo. Versione che però è stata smentita dal cantante. Il nome della società per la quale lavora il presunto inseguitore però non gli è nuovo.

Al momento nessuna querela è stata sporta, ma la Questura sta comunque facendo accertamenti e a giorni potrebbe risentire il 19enne. (Fonti: Corriere, Repubblica).