Fernando Aiuti è morto, immunologo di fama mondiale. I pm: ipotesi suicidio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2019 14:35 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2019 14:59
Fernando Aiuti è morto, immunologo di fama mondiale. I pm: ipotesi suicidio

Fernando Aiuti è morto, immunologo di fama mondiale. I pm: ipotesi suicidio

ROMA – È morto questa mattina, mercoledì 9 gennaio, al policlinico Gemelli il professor Fernando Aiuti, immunologo di fama mondiale, 83 anni, fondatore dell’Anlaids (Associazione Nazionale per la lotta contro l’Aids). L’ipotesi è che l’immunologo si sia suicidato. 

La pm Laura Condemi è andata a fare un sopralluogo in ospedale. Secondo una prima ricostruzione, l’immunologo sarebbe morto per le “complicanze immediate di un trauma da caduta dalla rampa delle scale adiacente al reparto di degenza”.

Nel 1991 fece il giro del mondo la foto di Fernando Aiuti che, durante un congresso in cui si discuteva delle cause di contagio dell’Aids, baciò sulla bocca una donna sieropositiva per dimostrare che il virus non poteva essere trasmesso attraverso la via orale. Nel 2008 venne eletto come capolista del Pdl in Campidoglio.