Cronaca Italia

Week end di Ferragosto: tempo incerto, traffico intenso al Nord. In 35 milioni di italiani in vacanza

Meteo a Ferragosto

Le previsioni metereologiche negative non scoraggiano gli italiani che hanno scelto il week end di Ferragosto per concedersi qualche giorno di riposo. Traffico intenso soprattutto al nord dove con disagi per traffico e incidenti in Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. “Tiene” per ora la Salerno Reggio Calabria.

Poco sole al sud, temporali al nord, pioggia anche a Roma: il meteo. Un sole velato al sud, pioggia e cielo coperto in tante regioni d’Italia, con molte spiagge vuote e gli ombrelloni chiusi. Si presenta cosi’ la vigilia di ferragosto, con il maltempo, previsto e annunciato colpa di un intenso sistema nuvoloso di origine atlantica che continuera’ nelle prossime ore, ad interessare l’Italia settentrionale e parte delle regioni centrali. Al Nord maltempo diffuso su tutte le regioni con piogge e temporali anche di forte intensita’ inizialmente sul nordovest ed in graduale estensione dalla tarda mattinata alle restanti regioni. Nuvolosita’ sparsa su Abruzzo e Lazio meridionale con tendenza a peggioramento nelle aree interne; molte nubi sulle altre regioni con piogge e temporali anche di forte intensita’ inizialmente sulla Toscana ed in graduale estensione dalla tarda mattinata all’Umbria, alle Marche e al Lazio centro-settentrionale.

Code e incidenti in Trentino Alto Adige. Grande movimento con incidenti, code e rallentamenti sull’Autobrennero gia’ in mattinata per il week end di Ferragosto in Trentino Alto Adige. In direzione nord sono segnalate code e rallentamenti per un centinaio di chilometri, da Verona sino a Trento. Sulla carreggiata sud code tra Chiusa a nord di Bolzano e Trento. Intensa anche la circolazione sulle strade che portano alle principali mete turistiche in montagna. In Alto Adige poco prima dell’alba in due incidenti stradali sono rimaste ferite complessivamente sette persone.

Traffico in Friuli, incolonnamenti al Lisert. Una coda che – secondo i dati del Coa (Centro Operativo Autostradale) di Palmanova (Udine) della Polizia Stradale – ha raggiunto i cinque chilometri di lunghezza si e’ formata a partire dalla scorsa notte sull’autostrada A4 Venezia-Trieste all’altezza della barriera del Lisert, a Trieste. Il flusso di auto dirette in Slovenia, Istria e Croazia – ha riferito il Coa – ha cominciato a intensificarsi poco prima dell’alba, quando si e’ formata la prima coda di circa un chilometro, ed e’ andato via via aumentando per tutta la mattinata. Rallentamenti e code – si e’ saputo sempre dal Coa – si registrano anche sulle strade che provengono dalle spiagge dell’Alto Adriatico e immettono sull’A4 attraverso il casello di Latisana (Udine).

Pagine: 1 2 3 4

To Top