Ferrara: anziana soffocata in casa, arrestato il figlio del presunto omicida

Pubblicato il 14 Novembre 2011 19:02 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2011 19:06

FERRARA – I carabinieri hanno identificato e arrestato il presunto complice della coppia che nella notte fra il 13 e il 14 settembre uccise durante una rapina la pensionata Rina Guidi, 77 anni, nella sua abitazione a Porto Garibaldi, sui lidi di Comacchio.

Si tratta di Luigi Milazzo, 21 anni, accusato di omicidio e rapina aggravata in concorso con il padre Filippo, pregiudicato e sorvegliato speciale, e la convivente del genitore, Stefania Guidi Colombi, ex nuora della vittima; la coppia era stata arrestata una settimana fa. E' il risultato delle indagini dei Cc di Ferrara e Comacchio, in collaborazione con i colleghi del Ris di Parma.

Luigi Milazzo, nato a Genova e senza fissa dimora, avrebbe ''fattivamente partecipato'', insieme alla coppia, alla rapina a Rina Guidi, che fu legata, imbavagliata e mori' soffocata. Il movente: impossessarsi dei preziosi che la pensionata, ex bidella, custodiva in una cassaforte dietro la porta della camera da letto. Un bottino di circa 2.700 euro, in parte ritrovato poi nell'abitazione della coppia a Codigoro, in parte rivenduto ad un negozio di 'compro oro' della stessa cittadina.

Dopo l' arresto della coppia, gli inquirenti – coordinati dal pm Barbara Cavallo – hanno continuato appostamenti e pedinamenti anche con dotazioni tecniche, riuscendo a localizzare il giovane. Tutti e tre, secondo le risultanze del Ris, si trovavano sulla 'scena del crimine', ed hanno agito insieme anche quando hanno venduto i preziosi al negozio. Alle operazioni di fermo, oltre ai reparti dell'Arma estense, hanno partecipato i carabinieri del Comando provinciale di Genova.