Festa di fine scuola alla discoteca ‘Bolgia’: Procura Bergamo apre un fascicolo

Pubblicato il 8 Giugno 2012 13:47 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2012 14:20

BERGAMO – La procura di Bergamo ha aperto un fascicolo ''iscritto a modello 45'', vale a dire per il momento senza indagati ne' ipotesi di reato, per chiarire i contorni di una festa di fine anno scolastico per gli studenti organizzata per la sera del 9 giugno dalla discoteca 'Bolgia' di Osio Sopra (Bergamo), la stessa dove a fine aprile si senti' male Nakky Di Stefani, il diciannovenne morto qualche ora dopo in ospedale per un mix di alcol e droga connesso a una malformazione cardiaca congenita.

In vista della festa il locale aveva infatti diffuso delle locandine in cui si pubblicizzava un ''open bar'' con lo slogan: ''Bevi gratis tutti i drink che vuoi tutta la notte''. L'iniziativa ha registrato le lamentele di alcuni genitori, che hanno chiesto l'intervento delle autorita'.

Proprio a seguito delle proteste, i titolari della discoteca – che era rimasta chiusa tutto il mese di maggio su ordine della questura a seguito di due risse e un sequestro di droga – hanno deciso di annullare l'open bar, confermando pero' la festa. Ora la procura vuol vederci chiaro per verificare l'eventuale intenzione di vendere alcolici a minori di 16 anni.