Festeggia scudetto Juve, lo fanno inginocchiare e poi sparo vicino alla testa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Maggio 2015 12:12 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2015 12:17
Tifosi Juventini festeggiano lo scudetto (foto Lapresse)

Tifosi Juventini festeggiano lo scudetto (foto Lapresse)

MILANO – Disturbato da un gruppo di tifosi che festeggiavano lo scudetto della Juventus, ne ha attirato uno in un parcheggio, lo ha fatto inginocchiare e gli ha esploso un colpo di pistola vicino al volto per spaventarlo.

L’aggressione è avvenuta domenica mattina a Cologno Monzese, in provincia di Milano. Responsabile dell’aggressione ad un ventunenne, è un pluripregiudicato di quarantasei anni. Dopo che i suoi rimproveri ai giovani che facevano “troppo rumore” sono rimasti inascoltati, l’uomo si è ripresentato al bar armato e, con la scusa di parlargli a quattrocchi, ha convinto un giovane a seguirlo in un parcheggio. Lì ha estratto la pistola e puntandola alla testa del ragazzo lo ha fatto inginocchiare. Dicendogli “tu non sai con chi hai a che fare”, ha indirizzato la canna della pistola verso l’asfalto ed ha esploso un colpo, poi è andato via.

L’uomo è stato arrestato per minaccia aggravata con arma da fuoco e porto abusivo di arma clandestina in luogo pubblico. A casa aveva il revolver calibro 38 con matricola abrasa appena usato, sessantacinque proiettili, una katana giapponese e circa quattrocento grammi di droga.