Fiat/ Cobas contro manifestazione sindacati metalmeccanici, Rinaldini buttato giù dal palco

Pubblicato il 16 maggio 2009 13:10 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2009 14:44

Fuori programma e tensioni al comizio conclusivo della manifestazione nazionale dei sindacati metalmeccanici  davanti al Lingotto di Torino, a quanto riferisce l’Agi.

Mentre stava parlando il segretario generale della Fim, Beppe Farina, un gruppo di rappresentanti dei Cobas ha iniziato a fischiare e a gridare “venduto, venduto”.

Poi hanno staccato l’audio ma Farina ha proseguito lo stesso l’intervento. Poco dopo pero’ sono riusciti ad arrivare al palco salendoci sopra e provocando tensioni e spintoni sopra e sotto il palco.

Anche il segretario generale della Fiom, Gianni Rinaldini, è rimasto coinvolto nella protesta dei Cobas .  Rinaldini è stato tirato giù dal palco e ha poi lasciato la manifestazione, accompagnato dal numero uno della Fiom torinese, Giorgio Airaudo, tra gli applausi dei lavoratori.

Prima dell’intervento di Rinaldini c’erano già stati momenti di tensione. I Cobas hanno occupato il palco, strappando gli striscioni di Fim, Fiom, Uilm e Fismic.

Alla fine della manifestazione un loro rappresentante ha preso il microfono e  ha improvvisato un comizio chiedendo la nazionalizzazione della Fiat, la restituzione di tutti i soldi che la famiglia Agnelli ha portato all’estero e se ci fosse una sovrapproduzione negli stabilimenti una riduzione a orario a pari salario in tutti gli stabilimenti europei.

.