Fiat Termini Imerese. Operai occupano l’Agenzia delle entrate

Pubblicato il 10 Maggio 2012 0:20 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2012 0:30

TERMINI IMERESE (PALERMO) – Gli operai della Fiat e delle ditte dell’indotto si sono organizzati per trascorrere la notte nella sede dell’Agenzia delle Entrate a Termini Imerese, occupata la mattina del 9 maggio alla fine di un’assemblea. Tra loro, un centinaio circa, ci sono lavoratori interinali, esodati e cassintegrati. All’interno ci sono anche poliziotti, carabinieri e alcuni dipendenti dell’Agenzia, rimasti nei locali dove sono custoditi documenti sensibili. Per accertarsi di quanto sta accadendo, da Palermo sono giunti dirigenti provinciali dell’Agenzia, che hanno avuto un colloquio con i rappresentanti sindacali.

”Questa notte dormiremo qui – dice il segretario della Fiom di Palermo, Roberto Mastrosimone – domani continueremo la nostra iniziativa. L’obiettivo a questo punto e’ ottenere segnali concreti da parte del ministero per lo Sviluppo economico. Manterremo dunque il presidio il piu’ a lungo possibile. Devono dirci se l’accordo firmato l’1 dicembre e’ ancora valido e quindi va sbloccato immediatamente oppure se il confronto con la Dr Motor va interrotto e di conseguenza riportare al tavolo la Fiat, perche’ i 2.200 operai in sofferenza sono ad oggi dipendenti del Lingotto”.