Film su spiaggia nudisti, rivolta dei bagnanti

Pubblicato il 8 Settembre 2011 19:34 | Ultimo aggiornamento: 8 Settembre 2011 19:34

CAMEROTA (SALERNO) – ''Ci aspettavamo una zona semideserta, e invece era piena come a ferragosto''. La spiaggia e' quella del Troncone, a Marina di Camerota, i bagnanti che non ci si attendeva sono i nudisti che in questi giorni affollano il piccolo centro costiero del Cilento, le parole di stupore sono del regista romano Domiziano Cristopharo.

Il Troncone e' l'unico litorale del sud Italia autorizzato da un Comune al naturalismo. Ed a scatenare l'ira di decine di nudisti, è stata la cinepresa del regista romano che ha scelto proprio la suggestiva spiaggia cilentana per girare alcune scene del suo ultimo film, ''Bellerofonte''.

Alla vista dell' obiettivo, infatti, i naturisti hanno chiesto l'intervento delle forze dell'ordine, e solo a fatica i caschi bianchi hanno riportato la calma chiarendo la presenza delle cineprese di Cristopharo, evidentemente scambiato per un guardone.

''Si tratta solo di pochi giorni di sacrificio – ha spiegato il vicesindaco di Camerota, Pierpaolo Guzzo – Questo film verrà presentato in diversi festival cinematografici internazionali. E' un'occasione utile per promuovere il nostro territorio''. Nel cast del film anche gli attori Nancy De Lucia, David D'Ingreo, Antonella Salvucci e il tenore Luca Canonici.

''C'e' stato un ''qui pro quo'''', sorride Cristopharo. ''E' vero, sono stato scambiato per guardone – ammette candidamente – Eravamo scesi in spiaggia per girare delle scene, erano le 14 e trenta circa. Credevamo di essere tra pochi intimi, e invece eravamo in tanti. Le nostre attrezzature hanno insospettito i bagnanti, che si sono risentiti parecchio. Quando sono arrivati i vigili, tutto e' stato chiarito''. Insomma, c'erano le autorizzazioni, ma nessuno avrebbe scommesso che di settembre ci fosse ancora tanta voglia di prendere il sole. ''Abbiamo scelto Camerota e il Troncone per la bellezza straordinaria dei luoghi – prosegue il regista – Si tratta di una natura selvaggia, per certi versi incontaminata e molto evocativa''. Una natura che da quest'anno e' piu' ''riservata'' che mai. Il Comune di Camerota, infatti, ha scelto di destinarla esclusivamente al turismo per naturalisti. ''Il nostro – spiega il sindaco Domenico Bortone – e' l'unico Comune del sud d' Italia a riservare ai naturisti una spiaggia. E' stata una scelta che ritengo intelligente e di civilita'. Abbiamo semplicemente risposto ad una richiesta turistica''. E i risultati sembrano proprio dare ragione al sindaco. Da alcuni mesi, infatti, la spiaggia del Troncone e' una delle mete piu' ambite dai nudisti italiani e non, facendo regiStrare il tutto esaurito ogni giorno della settimana, tempo permettendo. Comnunque il contrattempo del Troncone ha in qualche modo aiutato Domiziano Cristopharo. ''Abbiamo iniziato le riprese piuttosto tardi, al pomeriggio, e senza volerlo una scena e' stata realizzata con un tramonto mozzafiato''. Nei prossimi giorni, dopo Camerota e Palinuro, ''Bellerofonte'' si sposta a sud. Il regista romano ha infatti scelto come location anche Sapri, Policastro e Santa Marina, tre luoghi del Golfo di Policastro. ''Il Cilento e' bellissimo – ha concluso il regista – e il film, una favola moderna, si sposa benissimo con questi scenari''. .