Finge malore per favorire la fuga del figlio, poi picchia i carabinieri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Maggio 2014 12:14 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2014 12:15
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

BARI – Mentre il figlio fuggiva sui tetti di Bari lei, la madre, ha finto uno svenimento per catturare l’attenzione dei carabinieri poi, dopo qualche minuto, si è ripresa ed ha aggredito i militari. Ma il finto svenimento non è servito e i carabinieri sono riusciti comunque ad arrestare Paolo Bevilacqua, di 31 anni, sorvegliato speciale del quartiere Madonnella di Bari. Latitante dal 16 aprile quando intercettato a bordo di un’auto, riuscì a sfuggire a un controllo dei carabinieri dopo essersi liberato di una pistola.

Nell’abitazione il giovane, prima di fuggire, come racconta la Gazzetta del Mezzogiorno, ha abbandonato una pistola calibro 9, un inibitore di frequenze e le chiavi di un’autovettura rubata.