Fiorenzuola d’Arda, prof minaccia studenti: “Rimandato chi si unisce alle Sardine”. Fioramonti: “Sarà sospeso”

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Novembre 2019 13:43 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2019 8:20
Fiorenzuola d'Arda, prof minaccia gli studenti: "Chi si unisce alle Sardine sarà rimandato"

Il post, poi rimosso, del prof di un istituto di Fiorenzuola d’Arda

PIACENZA – Un professore di un istituto di Fiorenzuola d’Arda ha minacciato gli studenti: “Rimandato a settembre chi si unisce alle Sardine”. Lo racconta il quotidiano locale IlPiacenza. L’insegnante, tramite un post su Facebook, ha scritto che tra i suoi studenti, chi si unirà alle Sardine in occasione dell’arrivo di Matteo Salvini nella cittadina, sarà rimandato. E il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, interviene e annuncia: “Verificheremo i fatti e procederemo con provvedimento immediato alla sospensione”.

Il post su Facebook – ora rimosso, il profilo del docente è oscurato – ha fatto il giro del web, arrivando fino al Miur. L’istituto superiore di Fiorenzuola d’Arda ha preso subito le distanze dall’insegnante. La dirigenza dell’istituto, si legge in una nota, “preso atto della notizia che si sta diffondendo sui social riguardo le affermazioni di un proprio docente, comunica di aver già informato del fatto gli organi superiori dell’amministrazione scolastica al fine di adottare le misure opportune. Si sottolinea l’estraneità della scuola dalle affermazioni del docente in questione”.

“Io sarò presente”, aveva scritto il docente commentando la mobilitazione delle “Sardine” per il pomeriggio di domenica 24 novembre, in concomitanza dell’arrivo di Matteo Salvini nella cittadina in provincia di Piacenza. “Cari studenti, se becco qualcuno di voi, da martedì cambiate aria, nelle mie materie renderò la vostra vita un inferno, vedrete il 6 col binocolo e passerete la prossima estate sui libri. Di idioti in classe non ne voglio… A me la retorica nazionalista e fascistoide di Salvini e Meloni e pure Casa Pound piacciono. Essendo un docente alle superiori andrà ai flash mob delle “Sardine” per vedere se becco qualche mio studente… poi piangerà di avere un prof che lo rimanda e gli farà vedere il 6 col binocolo”.

Il post non è passato inosservato al ministero dell’Istruzione. “A tutela dei diritti degli studenti e della stessa scuola ho attivato gli uffici del Miur per verificare i fatti e procedere con provvedimento immediato alla sospensione”, ha scritto il ministro Lorenzo Fioramonti, ricordando il dovere di “educare al rispetto dei principi della Costituzione”.

Le scuse

In serata, le scuse con una mail recapitata ad alcuni giornali e quotidiani online e ripresa dall’Ansa: “Buonasera, sono Giancarlo Talamini, il docente che ha pubblicato su Facebook, le esternazioni, attualmente circolanti in rete – scrive l’insegnante – ne approfitto per scusarmi pubblicamente con tutti gli studenti, genitori, colleghi e dirigenti che non era certo nelle mie intenzioni mettere in difficoltà attraverso il mio scritto. Chi mi ha conosciuto – conclude – sa che non sarei mai e poi mai in grado di compiere azioni del genere”. 

Fonte: IL PIACENZA, Ansa, Facebook