Cronaca Italia

Firenze: abuso o rapporto consenziente, cosa rischiano i due carabinieri

Firenze: abuso o rapporto consenziente, cosa rischiano i due carabinieri

Firenze: abuso o rapporto consenziente, cosa rischiano i due carabinieri

ROMA – Firenze: abuso o rapporto consenziente, cosa rischiano i due carabinieri. Nella brutta vicenda dello stupro denunciato da due studentesse americane che incolpano due carabinieri, Pietro Costa e Marco Camuffo (nella foto), c’è almeno un punto fermo. Ieri anche il secondo carabiniere, Pietro Costa, ha ammesso il rapporto sessuale, secondo la sua versione consenziente. Dunque sesso è stato consumato nell’orario di servizio. Fatto grave e inescusabile per i due militari: sarà la giustizia ordinaria a stabilire se gli eventuali abusi siano dimostrabili, ma intanto oltre all’indagine interna al Corpo, si è mosso anche il tribunale militare.

I due sono stati sospesi, ma dovranno difendersi da diverse accuse che la ricostruzione di quanto avvenuto ha già messo in evidenza. Congedo e radiazione sono sempre più vicini. La sfilza di reati che la Procura militare si prepara a contestare è lunga.

Reati militari gravi che cominciano con il “passaggio” sull’auto di servizio offerto alle due ragazze americane. Intanto la Procura militare indaga per violata consegna, considerata gravissima, e peculato militare. Poi ci sono le dichiarazioni mendaci sul foglio di servizio, la violazione del territorio da controllare, l’abbandono dell’auto di servizio.

To Top