Firenze, preso killer della prostituta: “Ho fatto una cazzata, sono finito”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2014 7:59 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2014 12:27
Firenze, arrestato il serial killer: è un idraulico fiorentino di 55 anni

Firenze, arrestato il serial killer: è un idraulico fiorentino di 55 anni

FIRENZE – Riccardo Viti, il presunto omicida della giovane romena trovata nuda e crocifissa il 5 maggio alle porte di Firenze è stato arrestato dalla polizia. Secondo gli investigaori, l’uomo sarebbe anche responsabile di altre simili violenze avvenute negli scorsi anni. Dopo l’interrogatorio l’uomo ha confessato. “Ho fatto una sciocchezza per rivalsa” le prime parole di Viti agli investigatori. Quindi ammissioni di colpa ancora più chiare: “Ho fatto una bischerata, ora sono finito”. E ancora: “Speravo la trovassero viva, come le altre”.

Drammatico, poi, il confronto dell’uomo con la mamma. “Sei tu il mostro?”, le ha chiesto la donna. “Sì, sono stato io, ho fatto una cazzata”, l’ammissione.

L’uomo arrestato si chiama Riccardo Viti, è un idraulico fiorentino di circa 55 anni. E’ stato preso nella sua casa di via Locchi, alla immediata periferia nord di Firenze, nei pressi dell’ospedale di Careggi, quello dove è stato preso il nastro isolante per legare le vittime. L’uomo non è sposato e vive con i genitori.

Nella casa è stato trovato dello scotch che sarebbe simile o uguale a quello usato per legare alla sbarra sotto un cavalcavia di Ugnano la giovane prostituta rumena. Sono subito scattate le ricerche sul posto dell’omicidio. E’ stato trovato del Dna e dopo qualche ora la conferma: è il dna di Viti.

Soddisfatto il Questore di Firenze Raffaele Micilli che sembra non avere dubbi sulla colpevolezza di Viti: “Abbiamo preso la bestia”, le sue prime parole.