Firenze, trovati morti in casa Bruna Boldi e suo figlio Gianni Coli: si sospetta un duplice omicidio

Pubblicato il 10 Dicembre 2010 19:19 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2010 19:19

Due cadaveri sono stati ritrovati in una casa di via Baccio da Montelupo a Firenze: potrebbe trattarsi di omicidio-suicidio. Le due vittime, entrambe italiane, abitavano nella stessa abitazione, al civico 140: si tratta di Gianni Coli, 55 anni, e sua madre, Bruna Boldi di 84 anni. A dare l’allarme agli agenti delle volanti della polizia, i primi a intervenire, sarebbe stato un parente delle vittime, allarmato dal fatto che non riusciva a contattarli.

In un primo momento si è parlato di un possibile omicidio-suicidio, ma gli elementi che emergono sembrano in contrasto con questa ipotesi. I due sono morti per coltellate, ma l’arma non è stata trovata. In base ai primi accertamenti emerge che sia l’uomo sia la madre sono stati raggiunti da sette fendenti: alle parti anteriore e posteriore lui e al collo lei. I due cadaveri erano in camera da letto. Per questo si è rafforzata l’ipotesi del duplice omicidio.

Entrambe le vittime erano parrucchieri. Per anni madre e figlio avevano gestito assieme un negozio di coiffeur, vicino casa. Poi la donna aveva lasciato e si era ritirata in pensione; qualche anno dopo, però, a causa di problemi di salute, anche lui aveva ceduto l’attività.

Bruna Boldi era vedova e non aveva altri figli oltre a Gianni. Quest’ultimo non era sposato. Madre e figlio vivevano assieme al terzo piano di una palazzina di via Baccio da Montelupo, dove sono stati trovati morti. Secondo gli inquirenti, il decesso risalirebbe ”a diverse ore prima” il ritrovamento, avvenuto intorno alle due del pomeriggio.

Una vicina ha raccontato alla polizia di essere stata svegliata, intorno alle due di notte, da una persona che chiedeva soldi. ”Mi sono affacciata e mi ha detto che aveva fame – ha raccontato – Aveva le mani in tasca e l’aspetto alterato. L’ho allontanato. Sembrava un italiano di una trentina d’anni”. La stessa persona avrebbe suonato ad altre abitazioni della zona.