Firenze, “gioca” all’impiccato per spaventare la sorella e finisce in ospedale

Pubblicato il 31 luglio 2012 12:43 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2012 12:44
L'ospedale Careggi di Firenze

L’ospedale Careggi di Firenze

FIRENZE – In fin di vita a 15 anni per uno “scherzo” alla sorella. Un ragazzino di 15 anni di Firenze si era messo al collo una cintola legata alla finestra per spaventare la sorellina di 12 anni. Non era la prima volta che si fingeva morto per metterle paura. Ma questa volta qualcosa è andato storto: quando la sorellina è rientrata l’ha trovato con il volto cianotico. Ha capito che il fratello stava male, che stava soffocando. Gli ha tolto la cintura dal collo e ha chiamato i soccorsi.

Ora il ragazzino è ricoverato all’ospedale di Careggi in prognosi riservata. I medici cautamente ottimisti. L’intervento della sorella è stato rapido e ha evitato guai irreversibili. Forse durante il “gioco” ha perso l’equilibrio o un colpo di vento ha mosso la finestra.

I carabinieri hanno segnalato al Tribunale dei Minori l’episodio.