Firenze/ Invia uno scorpione morto alla rivale in amore. Multa di 400 euro all’amante delusa dal partner

Pubblicato il 22 Luglio 2009 8:57 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2009 8:57

Uno scorpione morto recapitato direttamente alla moglie del suo partner. Lei, Maria Antonella G., 55 anni, fiorentina, amante piuttosto vendicativa, pagherà una multa di 400 euro per molestie, dopo che aveva tartassato di telefonate, Nadia C., moglie dell’uomo con il quale aveva una relazione segreta.

La Cassazione ha trovato eccessivo l’invio da parte dell’amante delusa di uno scorpione morto alla moglie del suo partner. La Suprema Corte (con la sentenza 30306) ha così confermato la multa di 400 euro.

Animata da spirito di vendetta, perché l’uomo non lasciava la moglie, Maria Antonella non aveva esitato a spedire a Nadia ben due lettere corredate da scorpione morto, sapendo che la ‘rivale’ aveva una vera e propria fobia per questo insetto.

Ma Nadia non si è fatta intimorire e ha denunciato l’ex amante del marito, la quale ora dovrà anche pagare la multa – come stabilito dal Tribunale di Firenze nel 2006 – e pagare anche mille euro in favore della Cassa delle ammende, come deciso dai supremi giudici che hanno dichiarato «inammissibile» il suo ricorso contro la pena.