Cronaca Italia

Firenze, legale del carabiniere accusato di stupro: “È bello, non ha bisogno di violentare”

firenze-carabinieri

Firenze, legale del carabiniere accusato di stupro: “È bello, non ha bisogno di violentare”

FIRENZE – “Il mio assistito è un bellissimo ragazzo e non ha bisogno di stuprare nessuno”. A parlare è l’avvocato Giorgio Carta, difensore di Pietro Costa, 32 anni, uno dei due carabinieri accusati di aver stuprato due studentesse americane a Firenze a inizio settembre. La frase shock è stata messa in onda da Radio Capital e in poche ore ha fatto il giro del web provocando reazioni indignate.

“Una giornalista che non conoscevo mi ha tenuto dieci minuti al telefono senza preavvertirmi che stava registrando e che intendeva pubblicare l’audio”, si è poi difeso il legale su Facebook, aggiungendo: “Risultato? due frasi estrapolate dal contesto e centinaia di insulti web indirizzati al sottoscritto da illustri sconosciuti”. L’avvocato Carta ha anche spiegato di aver trovato centinaia di insulti sul suo profilo Facebook.

Pietro Costa è accusato insieme al 53enne collega Marco Camuffo per i fatti di Firenze. Anche i due indagati sono comparsi in aula bunker, nel primo atto giudiziario a cui partecipano anche le due ragazze, che pochi giorni dopo le violenze sessuali erano tornate negli Stati Uniti. Sono state sentite in una stanza privata per tutelarle, e le domande da parte degli avvocati dei due carabinieri sono state poste loro attraverso il giudice.

To Top