Firenze, Osvaldo Capecchi e Patrizia Manetti trovati morti in casa: bloccato il figlio in fuga

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 giugno 2018 15:58 | Ultimo aggiornamento: 1 luglio 2018 7:51
Firenze, Osvaldo Capecchi e Patrizia Manetti morti in casa: si cerca il figlio di lui

Firenze, Osvaldo Capecchi e Patrizia Manetti morti in casa: si cerca il figlio di lui

FIRENZE – Li hanno trovati ormai senza vita nella loro casa ad Impruneta, in provincia di Firenze. Osvaldo Capecchi e la sua compagna Patrizia Manetti sono stati assassinati: i loro cadaveri, rinvenuti all’interno di una abitazione popolare in via Longo, presentano entrambi ferite da arma da taglio. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]

Il figlio,  Dario Capecchi, con problemi psichiatrici, dopo una breve fuga, è stato fermato sulla Autostrada A1 all’altezza di Calenzano.

L’uomo era in stato confusionale e non avrebbe opposto resistenza. Sarà portato alla caserma del comando provinciale dell’Arma a Firenze per essere interrogato: gli inquirenti spiegano che si devono effettuare una serie di accertamenti per stabilire “se effettivamente l’uomo abbia avuto responsabilità nel duplice omicidio”.

A fare la macabra scoperta è stato un altro figlio dell’uomo che, non ricevendo risposte, è andato a casa del padre, trovandolo morto così come la donna che conviveva con lui. Entrambi sarebbero stati uccisi a coltellate.

Capecchi, pensionato di 68 anni, era nato a Rossano Calabro (Cosenza) il 27 luglio 1949, la sua compagna Patrizia Manetti, di 69 anni, era nata a Firenze il 18 aprile 1949.