Firenze, donna perseguitata dall’ex fidanzato: oltre 2700 messaggi e chiamate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 luglio 2018 10:37 | Ultimo aggiornamento: 8 luglio 2018 10:37
Firenze, 2700 messaggi alla ex fidanzata e lei lo denuncia

Firenze, donna perseguitata dall’ex fidanzato: oltre 2700 messaggi e chiamate

FIRENZE – Non accettava la fine della loro relazione, iniziata dai social, e così un uomo di 44 anni ha perseguitato una donna di 37 anni fino a picchiarla e a stringerle le mani alla gola. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La vittima, che ha due figlie di 14 e 6 anni, aveva bloccato il numero del suo persecutore, ma tra maggio 2016 e lo scorso febbraio ha continuato a ricevere messaggi e chiamate, archiviandone ben 2700 allegate alla denuncia per stalking.

Il quotidiano La Nazione spiega che l’uomo travisava il suo numero di telefono con delle app, così che la donna rispondesse dopo averlo bloccato più volte. Così il persecutore ha iniziato a chiamarla con app che gli permettevano di assumere l’identità telefonica della madre della sua vittima, della figlia o ancora dell’ex marito, chiamate a cui la donna rispondeva trovando lui all’altro capo della cornetta.

Non solo minacce e molestie telefoniche, l’uomo in passato l’aveva picchiata: due pugni in faccia e le mani strette al collo. La donna, che temeva per la sua vita e per le sue figlie, lo ha denunciato allegando quattro cd che contengono le conversazioni e i messaggi ricevuti. Una storia che dura ormai da tempo, con la donna spaventata per sé stessa ma soprattutto per le sue figlie e la sua famiglia. Anche l’ex marito, con cui è in buoni rapporti, le ha dato il suo sostegno.

La donna conobbe l’ex fidanzato sui social network, dove condividevano la passione per le arti marziali e il body building. Poi la gelosia di lui divenne morbosa e la relazione a distanza complicò la situazione, degenerata nell’aprile 2016 quando lui la prese a pugni e lei chiuse i rapporti. Ma l’uomo ha continuato a cercarla, non riuscendo a rassegnarsi alla chiusura della relazione e ora è indagato.