Firenze, rapinatore preso a martellate scappa sull’autobus ma viene arrestato

Pubblicato il 30 Novembre 2010 17:36 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2010 17:38

Durante una rapina ha ferito un farmacista con un trincetto ed è stato a sua volta ferito dal figlio del negoziante, intervenuto con un martello in difesa del padre. Sanguinante, dopo aver perso parte del ‘malloppo’ di 800 euro preso dalla cassa della farmacia, ha prima tentato di fuggire a bordo del taxi con il quale era arrivato, ma, dopo aver ingaggiato una colluttazione anche con il tassista che si rifiutava di farlo salire a bordo sporco di sangue, è scappato a bordo di un bus. E’ successo a Campi Bisenzio, in provincia di Firenze.

Ma i carabinieri, dopo aver diramato la descrizione del rapinatore a tutte le compagnie, sono riusciti ad arrestarlo: l’uomo, un fiorentino di 34 anni, evaso dagli arresti domiciliari che stava scontando presso una struttura, si era rifugiato a casa della madre, nel quartiere dell’Isolotto. Decisiva è stata la collaborazione della donna. Nella colluttazione in farmacia il rapinatore ha riportato una ferita alla testa giudicata guaribile in venti giorni.