Firenze, i carabinieri vanno a cercare la tigre avvistata nei boschi, ma trovano tre ladri

Pubblicato il 19 agosto 2010 17:01 | Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2010 17:09

Stavano pattugliando la zona cercando la tigre avvistata lunedì scorso nei boschi di Rufina, alle porte di Firenze, e si sono imbattuti in tre ladri, che stavano fuggendo dopo aver tentato un furto in villa. Abbandonate per un attimo le ricerche dell’animale, i carabinieri si sono concentrati sui malviventi, arrestandoli.

L’allarme è scattato ieri sera, quando un abitante della zona, rincasando con la figlia di 16 anni, ha trovato un’auto parcheggiata davanti al cancello di casa. Intuendo che fossero dei ladri, ha avvisato un vicino e si è allontanato. Quando hanno capito di essere stati scoperti, i ladri sono fuggiti, cercando di investire con l’auto un vicino di casa che cercava di fermarli.

Poco dopo, però, si sono imbattuti nei militari, già in zona per le ricerche della tigre. Amara la scoperta del proprietario di casa quando i carabinieri hanno fermato i tre: uno di loro era suo nipote. Riguardo la tigre, nessun nuovo avvistamento, nessuna traccia, trappole vuote e nessuna immagine interessante nei filmati delle telecamere posizionate nel bosco.