Firenze/ Spacciatore-pendolare arrestato insieme al cliente. Si faceva pagare anche attraverso ricariche sulla carta di credito

Pubblicato il 19 agosto 2009 20:33 | Ultimo aggiornamento: 19 agosto 2009 21:37

pusherÈ arrivato in treno da Bologna a Firenze e ha trovato ad aspettarlo un cliente al quale ha ceduto 50 grammi di eroina. L’altro lo ha pagato ricaricandogli con 400 euro la Postepay, la carta prepagata di Poste italiane. I due, italiani di 35 e 40 anni, sono stati arrestati dagli agenti della polizia ferroviaria.

L’uomo di 35 anni è di origini campane: era arrivato alla stazione fiorentina nella tarda serata di martedì 18 agosto. Una volta sceso dal treno, l’uomo si era allontanato assieme al quarantenne, che ha origini pugliesi.

Gli agenti li hanno però fermati per un semplice controllo: il primo aveva con sé i 50 grammi di eroina. Dagli accertamenti successivi è emerso che la droga doveva essere consegnata al complice in cambio di 800 euro, di cui 400 già versati ricaricando una scheda pregata intestata al pusher.

Durante la perquisizione nella casa del pugliese gli agenti hanno trovato altri 4 grammi di eroina, tre flaconi di metadone e strumenti utilizzati per confezionare le dosi di droga, oltre a una pistola giocattolo senza tappo rosso
e a due calze da donna in nylon.