Fisco: gruppo evade 2,5 mln euro nel bergamasco, 3 denunce

Pubblicato il 12 Maggio 2012 8:52 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2012 11:55

MILANO, 12 MAG – La Guardia di Finanza di Bergamo ha scoperto tre aziende facenti capo al medesimo imprenditore che hanno utilizzato fatture false per circa 7,5 milioni di euro allo scopo di diminuire i ricavi e versare meno imposte.

I responsabili della frode, che operavano nei settori dell' arredamento per uffici e altri servizi a supporto dell'attivita' d'impresa, oltre a versare meno imposte al fisco, hanno risparmiato anche sul compenso per il rischio d'impresa che in questi casi viene corrisposto a chi fornisce le fatture fittizie avendo dato così vita ad un vero e proprio self service di fatture false autoprodotte in tutte le loro parti.

I 7,5 milioni di euro di fatture false hanno generato un'evasione di imposta per 2,5 milioni di euro con un'Iva indebitamente detratta per 1,5 milioni. Il legale rappresentante delle societa' ed il liquidatore di una di esse sono stati denunciati per i reati di dichiarazione fraudolenta mediante l'utilizzo di fatture relative ad operazioni inesistenti e per la distruzione ed occultamento di parte dei documenti obbligatori.