Fiumicino, auto prende fuoco a seguito di un incidente sull’Aurelia: due morti e un ferito

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Luglio 2020 9:27 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2020 11:34
Fiumicino, auto prende fuoco a seguito di un incidente sull'Aurelia: due morti e un ferito

Fiumicino, auto prende fuoco a seguito di un incidente sull’Aurelia: due morti e un ferito. Nella foto dei Vigili del Fuoco, l’auto incendiata

Fiumicino, un’auto ha preso fuoco a seguito di un incidente avvenuto sull’Aurelia all’altezza del chilometro 32 a Palidoro.  

Fiumicino, l’incidente avvenuto oggi, sabato 18 luglio, ha coinvolto tre auto.

Nello schianto avvenuto intorno alle ore 6 in direzione Roma nei pressi del confine con il comune di Ladispoli, sono morte due persone.

Un’altra è rimasta ferita.

Ad inervenire sul luogo della tragedia la squadra 26A di Cerveteri dei Vigili del Fuoco.

Chi sono le vittime

Le due vittime sono una ragazza di 23 anni, originaria di Cerveteri e un 50enne, anch’esso di Cerveteri.

Il ferito è un 53enne di Ladispoli, trasportato in ospedale per le ustioni riportate.

Secondo quanto si apprende, a causare l’incidente sarebbe stata la 23enne che, per cause in via di accertamento, avrebbe perso il controllo della sua auto, una Mercedes Classe A, invadendo la corsia opposta e andando a sbattere contro le altre autovetture. 

Dopo l’incidente, l’auto è finita fuori strada ed ha preso fuoco.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco e alla polizia stradale, i Carabinieri della stazione Passo Scuro e i colleghi dell’Aliquota Radiomobile Civitavecchia.

Tutti i veicoli sono stati sequestrati. 

Le due salme si trovano nella camera mortuaria del Verano a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Aurelia, ad ottobre un altro incidente mortale 

Lo scorso 11 ottobre un altro incidente mortale sempre sull’Aurelia, questa volta all’altezza del bivio del Chiarone a Capalbio (Grosseto).

Nell’incidente  sono rimaste coinvolte quattro auto e un tir.

Una persona è morta e due sono rimaste ferite .

La vittima è un 84enne di Capalbio in provincia di Grosseto (fonte: Ansa, Agi, Baraonda News).