Fiumicino caos, black out in aeroporto: ritardi di ore, passeggeri esasperati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 luglio 2015 19:58 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2015 19:58
Fiumicino caos, black out in aeroporto: ritardi di ore, passeggeri esasperati

Fiumicino caos, black out in aeroporto: ritardi di ore, passeggeri esasperati

ROMA – Dopo il rogo di mercoledì, il black out di giovedì: caos all’aeroporto di Fiumicino. Centinaia di turisti sono in attesa di un volo, non si contano più i ritardi e i voli cancellati. Scene di tensione contro le hostess, in un caso sono dovuti intervenire i carabinieri. A causare il black out due interruzioni di corrente intorno a mezzogiorno dovute a un corto circuito.

Problemi soprattutto con le low cost. A Fiumicino “persiste una situazione di criticità nonostante tutti gli operatori presenti in aeroporto stiano continuando a lavorare a pieno regime per contenere i ritardi”. Lo afferma l’Enac facendo il punto sui disagi dall’incendio e dal blackout, precisando che permane una situazione di criticità soprattutto per i voli low cost.

E’ stata la cancellazione di 5 voli della Vueling, oltre che i ritardi registrati sempre dalla stessa compagnia, a far alzare la tensione tra i passeggeri della low cost spagnola in partenza dall’aeroporto di Fiumicino. Circa 900 i viaggiatori della Vueling che si son visti cancellare voli diretti a Stoccarda, Berlino, Praga, Lione e Monaco di Baviera. A quanto si è appreso, la compagnia ha poi provveduto a trasferire i passeggeri coinvolti presso alcuni alberghi in attesa della nuova partenza.

Vueling, passeggeri esasperati gridano: “Vergogna, vergogna”. Questo il coro intonato dal centinaio di persone in attesa davanti alla biglietteria della Vueling in attesa di avere informazioni in seguito ai ritardi e alle cancellazioni dei voli a causa dell’incendio di mercoledì. “Hanno imbarcato i miei bagagli e non so dove siano finiti”, dice esasperato un ragazzo. “Dovete darci informazioni, cosa dobbiamo fare?”, si chiede un signore in attesa del suo volo per Palermo. Intanto le forze dell’ordine continuano a presidiare la biglietteria presa d’assalto dai passeggeri. Con il tempo la ressa continua a crescere. Si era invece esaurita la lunga fila che portava ai banchi del check-in. Ora si scorre più velocemente e senza particolari disagi, limitati all’area della biglietteria situata al Terminal 3.

Intervengono i carabinieri. Un centinaio di persone hanno “assediato” la biglietteria della Vueling in cerca di spiegazioni per i continui ritardi. Per riportare la calma tra i passeggeri sono intervenuti carabinieri e Guardia di Finanza.

“Diteci cosa dobbiamo fare, siamo  esasperati. Chiamate i responsabili, è da stamattina che siamo qui in fila, fatela finita”, le parole di uno dei passeggeri diretto a Palermo. “Quello che sta succedendo è ai limiti del reale”, gli fa eco un signore che invece sarebbe dovuto partire alla volta di Praga. Le forze dell’ordine stanno cercando, non senza difficoltà, di riportare la calma. In fila ci sono anche famiglie con bambini.

(Foto Ansa).