Fiumicino, cadavere invisibile nel parcheggio dell’aeroporto. Là per 10 giorni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 marzo 2014 15:01 | Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2014 16:43
Fiumicino: clochard morto da 10 giorni. E altri due si prendono a pugni per una sigaretta

Fiumicino: clochard morto da 10 giorni. E altri due si prendono a pugni per una sigaretta

ROMA – Un aeroporto internazionale, con migliaia di persone che passano ogni giorno. Un parcheggio che è, come ovvio, un via vai continuo di auto. E un cadavere all’ingresso. Invisibile. Per 10 giorni. Giorni in cui le persone passano, parcheggiano, pagano e se ne vanno. Nessuno, forse, vede il cadavere. Nessuno, certamente, si avvicina a vedere chi sia quell’uomo steso in terra.

Succede a Fiumicino, aeroporto che serve Roma. All’ingresso E del parcheggio multipiano c’è un corpo steso a terra. E’ quello di un clochard, morto probabilmente di freddo o malnutrizione (ma ci sarà l’autopsia per stabilire come). C’è e ci resta per 10 giorni.

Pochi giorni dopo, nello stesso aeroporto, due clochard litigano per una sigaretta. Litigano forte, volano pugni. Nessuno riesce a separarli nonostante siano le nove del mattino e Fiumicino sia pieno di gente. Alla fine arriva la polizia.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other