Fiumicino/ In chiesa rubano l’acqua santa: la usano per i riti satanici. “Gli oggetti benedetti di solito vengono usati per le messe nere”, spiega padre Palombi della chiesa Stella Maris

Pubblicato il 12 giugno 2009 17:57 | Ultimo aggiornamento: 12 giugno 2009 17:57

In chiesa niente acqua santa? Attenzione ai furti per i riti satanici. È questa la spiegazione di padre Walter Palombi che dopo un anno di dubbi e richieste ai fedeli, ha deciso di sostituire l’acqua con delle composizioni di fiori, perché da tempo un ignoto ladro si introduce nel luogo sacro e ruba di tutto. Succede a Fiumicino, nella chiesa Stella Maris di via Giorgio Giorgis.

Mancano all’appello infatti anche calici e tovaglie usate per allestire l’altare durante la celebrazione e il parroco è convinto che dietro questi furti si nasconda una setta che organizza messe nere. «Di solito chi svolge questo tipo di pratiche va proprio in cerca di oggetti benedetti e di acqua santa», ha spiegato Padre Palombi, «la domenica quando diamo l’ostia facciamo attenzione che non venga portata via in mano».